Vi ricordate che vi ho raccontato delle parole distorte che Sofia era solita usare? Ci siamo molto divertite a leggere e ricordare i primi inciampi grammaticali dei nostri piccoli, vero?
Bhe, dato che di Sofia vi ho già parlato, volevo raccontarvi l'esperienza di Amedeo e le sue prime parole.

Amedeo parla pochissimo! A 20 mesi dispone di un vocabolario mooolto ridotto:

mamma
papà
pappa
nonno
nonna
nanna
tata (ovvero Sofia)
...
Peppa
Barbapapà (potere di Rai yoyo...)

Però fa un sacco di discorsi serissimi, ti guarda diritto negli occhi e comincia con: laallallilololululala... terminando con un'intonazione interrogativa che sottintende: "Hai capito o no?"

Allora, un giorno al termine di uno di questi discorsi, Max l'ha guardato e gli ha detto:

"Amedeo! Castello ululì, lupo ululà!"


Rimarrà negli annali della nostra famiglia. In attesa che Amedeo pronunci qualche altra parola, vi auguro una buonissima giornata!


 
Top