Ormai è scoppiata l'estate. Ciò significa che il blog avrà ritmi più lenti. Si godrà sonnacchiosi giorni di ferie e assaporerà anche qualche momento di noia. Troppo sottovalutata la noia. A volte serve. 
Un po' come quando si era adolescenti e le estati significavano una dilatazione dei tempi, giornate intere senza alcun impegno se non il trovarsi con gli amici ad una certa ora e poi pensare insieme a cosa fare. E passare buona parte del tempo seduti da qualche parte a pensare cosa fare.
Così ho deciso che anche il blog ha bisogno di un po' di ferie, oltre a quelle canoniche di agosto.
Non sparisco, per carità, ma me la prendo un po' comoda.
Rimango seduta da qualche parte a pensare a cosa fare.
Godendo del tempo speso a pensare.



Buona giornata!


post signature
 
Top